sabato, Luglio 20, 2024
HomeMeteoAllerta meteo: in arrivo abbondanti piogge, neve e forti venti. Ecco dove...

Allerta meteo: in arrivo abbondanti piogge, neve e forti venti. Ecco dove la situazione sarà più critica!

Sull’Italia ci si attende un drastico cambiamento delle condizioni meteorologiche a causa dell’avvicinarsi del ciclone Pulcinella. Questo fenomeno atmosferico porterà con sé piogge torrenziali, temporali energici e abbondanti nevicate sulle nostre maestose montagne. Le condizioni del tempo saranno ulteriormente complicate dalla potente sciroccata che soffierà impetuosa, raggiungendo velocità di oltre 70 km/h. Ma vediamo dove scatterà l’allerta meteo!

Allerta meteo: torna la neve sulle Alpi

Finalmente, dopo diverse settimane di attesa, è previsto un ritorno della neve sulle Alpi. La quota neve iniziale sarà intorno ai 1500 metri, ma si abbasserà gradualmente fino a 1000 metri a partire da domenica.

L’arrivo di una perturbazione causerà anche un aumento dei venti meridionali, che porteranno un ulteriore aumento delle temperature al Centro-Sud fino a sabato 10. Tuttavia, la massa d’aria che seguirà la perturbazione all’inizio della settimana successiva sarà fresca e riporterà le temperature nella norma stagionale. Non si prevede un’inevitabile ondata di gelo, ma comunque si avvertirà una sensibile diminuzione delle temperature. Dopo settimane di clima insolitamente mite, infatti, le temperature caleranno di diversi gradi, tornando al livello considerato normale. Le temperature minime rimarranno sopra lo zero nelle zone pianeggianti fino all’inizio della settimana, con un basso rischio di gelate.

Allerta meteo: forti venti

Le ultime novità rivelano che una forte area di bassa pressione si sta avvicinando ai nostri mari nel prossimo fine settimana. A causa del movimento antiorario delle correnti intorno al minimo depressionario chiamato ciclone Pulcinella, attirerà venti intensi dai quadranti meridionali.

Da venerdì 9 febbraio e ancora di più tra sabato 10 e domenica 11, ci aspettiamo un notevole aumento dello Scirocco su diverse aree del Tirreno, Adriatico e Ionio, con raffiche di vento fino a 50-70 km/h e il rischio di mareggiate lungo le coste più esposte.

Invece, domenica 11 febbraio, il Maestrale si farà sentire sulle coste occidentali della Sardegna, con raffiche di vento fino a 70 km/h, estendendosi successivamente al Mar Tirreno. Di conseguenza, i mari saranno molto mossi e localmente anche agitati, con onde alte fino a 3 metri.

Cosa succederà la prossima settimana

Nel corso della prossima settimana, una massa d’aria fresca proveniente da una perturbazione arriverà sull’Italia. Questa massa d’aria riporterà le temperature nella norma stagionale, ma non ci saranno estremi di freddo. Dopo diverse settimane di clima insolitamente mite, si noterà un calo sensibile delle temperature, anche se resteranno comunque sopra lo zero in Pianura. Quindi, non ci sarà rischio di gelate.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments