Crea sito

ALASKA RECORD DI CALDO

Nel giugno del 1969 era stata registrata una temperatura di 29° gradi celsius, il 14 giugno per esattezza.Il 4 Luglio del 2019 festa dell’indipendenza la temperatura registrata è stata di 32° gradi centigradi, pesante per un luogo che di solito è sottozero.Tutto questo succede a Anchorage, la più grande città dello stato americano dell’Alaska. Ad annunciarlo è il National Weather Service (NWS).

E si parla di riscaldamento dell’Oceano Artico che sarebbe la causa di queste anomalie termiche.Qui si entra in un argomento di motivata discussione che divide le fazioni: riscaldamento globale controllato o semplice circolo naturale di una natura che cambia, a modo suo.

Non saprei, ho la mia idea ma resta il fatto che la temperatura registrata in Alaska a Luglio è stata notevole. Vero è che fa notizia, essendo nel circolo polare Artico, mentre 45°a Milano sembrano la normalità.

Non sono un esperta in materia ne ho basi scentifiche per poter dare giudizio, ma credo fermamente che l’uomo possa fare davvero poco in un pianeta che ha le sue leggi dal primo giorno che ha iniziato a vivere, e anche se prova a manipolare o deviare il corso delle cose, Madre Natura sa sempre come stabilire l’Equilibrio.

Un aritcolo di Nonsoloambinete riporta:

l surriscaldamento marino, diretta conseguenza del cambiamento climatico, ha a sua volta effetti devastanti sull’ambiente: scioglimento dei ghiacci, sbiancamento dei coralli, ecosistemi a rischio e fenomeni meteorologi marini estremi sono solo alcuni esempi.
Ci è stato detto, comunicato e documentato: il 2018 è il quarto anno più caldo di sempre. Il riscaldamento globale continua a fare danni a livello ambientale e non solo, fomentato dalla dispersione di gas a effetto serra capaci di causare un aumento delle temperature. Gli effetti collaterali sono moltissimi, e gravi. Malori, incendi, fenomeni meteorologici estremi e, non ultimo, il surriscaldamento dei mari

Non solo ambiente .it

Un argomento davvero interessante da dover approfndire, ma con la dovuta preparazione.Intanto mi attengo a cio’ che leggo alle notizie che trovo.Penso ai miei amati Orsi e la temperatura indicata non è di sicuro a loro favore, ma il tutto ora sembra rientrato.

E voi invece cosa ne pensate? c’è la mano dell’uomo o la natura fa come vuole?