Crea sito

9 LUGLIO 1958 :MEGATSUNAMI DI 524 m

UN MURO D’ACQUA  DI 524m

Uno degli eventi più devastanti mai accaduti.

9 Luglio del 1958 in Alaska nella Baia di Lituya si abbatte un terremoto devastante.

Magnitudo 7.9 si abbatte su questo fiordo già noto per le sue maree.

Ma ciò che avvenne subito fu ancora più catastrofico.

Un enorme Tsunami alto circa 525 metri

Il terremoto generò una grossa frana nella zona del ghiacciaio del Crillon, uno dei tre che terminano nella baia.

L’enorme spostamento d’acque si creò spazzo via completamente la vegetazione e il terreno al lato opposto del golfo, trovando la fine della sua corsa contro le montagne.

Per fortuna grazie alla pochissima presenza di abitanti nella zona e grazie ai rilievi montuosi che non consentirono all’onda di scavalcarli, le vittime furono soltanto due.

Questa Baia è famosa perchéavendo un accesso   molto stretto 3 km favorisce la creazione di maree.

altri eventi tsunami importanti

Un termine giapponese comparso la prima volta nel 1611 per descrivere la devastazione generata dal terremoto del Sanriku e da micidiali onde alte ben 38 metri.
Il Giappone convive con tale minaccia da sempre, negli ultimi 400 anni è stato devastato a più riprese da almeno 17 tsunami, l’ultimo proprio nel 2011 quando a seguito di un violentissimo terremoto di magnitudo 9.0 furono prodotte onde anomale alte persino 40.5 metri di altezza !

Eppure di tutti i maremoti registrati lungo le coste del Sol Levante nel corso dei secoli.

Nessuna onda potrebbe mai reggere il confronto con ciò che avvenne il 9 Luglio 1958 in Alaska, nella remota Baia di Lituya, un gelido fiordo costituito da pareti estremamente ripide e scoscese lungo circa 14 chilometri.

https://www.mapsism.com/terremoti/il-megatsunami-della-baia-di-lituya

Lituya Bay in Alaska

 

Lascia un commento