🌀Weekend nuovo ciclone sull’Italia con pioggia neve e venti impetuosi ecco le regioni colpite

🌀Weekend nuovo ciclone sull’Italia con pioggia neve e venti impetuosi ecco le regioni colpite
Spread the love

Un saluto a tutti.

Non c’è tregua Per le regioni centro-meridionali, che dopo il forte peggioramento di ieri Vedranno nuovamente tempo in peggioramento nel corso del weekend.

Una nuova depressione Atlantica sprofonderà sul Mediterraneo e secondo gli ultimi dati a noi disponibili creerà un profondo minimo di bassa pressione sul basso tirreno sabato per poi scivolare verso lo ionio entro domenica.

Fuori dai giochi le regioni settentrionali mentre il centro sud ma soprattutto le regioni peninsulari, si troveranno nuovamente sotto forte maltempo, con piogge abbondanti, locali temporali con nubifragi e venti impetuosi, nuovamente vicini ai 100kmh, con annesse mareggiate.

Le regioni più colpite saranno nella giornata di sabato basso Lazio Campania Calabria Basilicata e Sicilia, mentre nella giornata di domenica entrerà in gioco anche la Puglia.

Attenzione a piogge anche su Sardegna e regioni adriatiche centro meridionali ma qua dovrebbero risultare meno abbondanti.

La CICLOGENESI sarà in grado di  richiamare aria più fredda specie sulle regioni adriatiche ma che farà crollare la quota neve in appennino meridionale fin verso i 1300m più in basso su quello centrale.

Temperature in calo sulle regioni centro meridionale mentre al nord avremo una temporanea ripresa specie nei valori massimi.

Quello che preoccupa maggiormente saranno ancora i venti che soffieranno impetuosi sul versante tirrenico soprattutto tra basso Lazio e Calabria ma anche sulla Sicilia Puglia e Calabria ionica non andrà meglio.

A questo dobbiamo mettere in conto che avremo nuove forti mareggiate, ancora sulle stesse aree già duramente colpite nella giornata di ieri.

Seguite gli aggiornamenti perché le novità sono dietro l’angolo.

Il nord sta a guardare il centro sud vorrebbe una tregua questa è la natura e va accettata.

Christian

 

 

 

 

 

Lascia un commento